Slide background
Slide background

Cosa significa e perchè andare offshore?

Cosa significa e perchè andare offshore Ma quali sono i vantaggi? Operazioni effettuabili

A differenza di quanto credono anche molti colleghi, le società offshore non servono esclusivamente per eludere le tasse. Il principale vantaggio é l’occultamento della proprietà con tutti i vantaggi inerenti che vanno dall’elusione d’imposte relative al “tetto fiscale”, alla protezione del capitale da coniugi o creditori, ecc. offshore: significa letteralmente “fuori delle acque territoriali” o, in caso di un’operazione finanziaria “realizzata fuori del Paese di residenza” (operazione extraterritoriale). Si opera offshore per proteggere i propri capitali e ridurre il carico fiscale.

Ogni paese considerato paradiso fiscale offre alcuni limitati vantaggi ai residenti o alle società lì domiciliate. Per esempio, nel Principato di Monaco non si pagano le tasse sui redditi personali, mentre le società sono altamente tassate. 
A Panama invece, non si pagano letasse sempre e quando il reddito non sia prodotto nel territorio nazionale.Negli Usa, durante il proibizionismo, e quando il gioco d’azzardo era vietato, alcuni audaci imprenditori avevano aperto dei casinò naviganti, fuori delleacque territoriali (offshore), dove piovevano le scommesse tra fiumi di bevande alcoliche.
L´industria offshore é piccola e misteriosa, nonostante che secondo le ultime stime gestisce oltre il sessanta per cento dei capitali mondiali. Erroneamente si pensa che i paradisi fiscali siano paesifrequentati solo da grandi finanzieri, politici corrotti, jet set e ultra- miliardari che si dedicano a spendere grandi somme per alimentare l’ozio. In realtà qualsiasi professionista, con un fatturato di 30-40 mila euro l’anno, può ottenere grandi vantaggi usando i paradisi fiscali. Questa definizione é stata introdotta per catalogare quei paesi che per favorire la propria economia hanno adottato facilità fiscali per persone o società, specialmente se residenti in un altropaese.

Questo tipo d’economia può essere adottata solamente da nazioni con una posizione geografica centrale rispetto al continente o alla regione e con un sistema bancario e di telecomunicazioni molto efficiente. 

I grandi gruppi e i grandi evasori usano degli schemi inattaccabili dal fisco perché protetti da una miriade di società estere, sussidiarie, e succursali che sono comunemente in perdita e producono fondi neri attraverso società anonime. 
Ma veramente questi schemi sono solo alla portata dei grandi gruppi? No, oggigiorno un qualsiasi professionista o artigiano può trovare grandi vantaggi in operazioni o schemi d’Ingegneria Fiscale. E ad un costo veramente basso: a partire da 3000 euro.

Cos’è l’Ingegneria Fiscale?

Andiamo per gradi ed iniziamo da cosa è l’elusione fiscale che, nonostante le campagne diffamatorie vogliano far credere il contrario, non é sinonimo d’evasione fiscale (tax avoidance versus tax evasion). L’elusione fiscale é un ingranaggio chiave della Pianificazione Fiscale ed é l’utilizzo di tutti i ricorsi legali per ottenere un carico fiscale ridotto o la sua dilatazione nel tempo. L’evasione fiscale é il sottrarsi al controllo fiscale e quindi non pagare le tasse.
Questo é undelitto che esiste fin dall’antichità, ancora quando il tributo o tassa eraversata dal vassallo al signore come atto di sottomissione .

paradisi fiscali ed i Paesi a Bassa Imposizione esistono perché ci sono paesi ad alta tassazione. Per non incorrere nell’evasione delle imposte, che é un reato, bisogna rivolgersi a specialisti della materia. Se nell’ambito nazionale c’è stato un gran proliferare di contabili e dottori commercialisti impegnati ad interpretare le leggi e disposizioni fiscali, a livello internazionale sono nati gli Ingegneri Fiscali (IF).
Questi artisti dell’elusione sono capaci, con operazioni d’ingegneria contributiva, a trovare le migliori condizioni impositive per i propri clienti, nella legalità o sul filo della stessa.

Si chiama Ingegneria Fiscale perché, come nella costruzione, si deve fare un progetto e costruire. Il progetto riguarda lo schema per l’elusione fiscale, tenendo conto di tutti e di cada uno dei vantaggi che può offrire un paradiso fiscale in combinazione con altri paradisi o con Paesi a Bassa Imposizione Fiscale.

Poi bisogna costruire una strategia per eliminare o ridurre il carico fiscale facendo uso di leggi e trattati che favoriscono una o l’altra attività.

Per esempio, un paradiso fiscale per uno scrittore (Eire), non lo é per un investitore del settore turistico (al quale consiglierei ad esempio il Marocco o Panama). 

Il lavoro degli IF diventa sempre più importante nella giungla fiscale e tenendo conto del costo o volume impositivo sono oggi giorno un fattore essenziale nella strategia di una qualsiasi attività, non resta che pianificare attentamente quante tasse pagare. Per mettere in marcia un progetto d’ingegneria fiscale é necessario che l’operatore conosca tutte le leggi e cada uno dei vantaggi offerti da questo o quel paese, in modo tale da poter compiere con l’obiettivo attraverso triangolazioni e azioni di elusione impositive, per evitare l’ evasione fiscale. Mentre la “evasione fiscale” é illegale,la “elusione delle imposte” non lo é: questo fa la differenza.

L’ esterovestizione

Di “esterovestizione” si è parlato frequentemente, negli ultimi anni, sui mezzi di informazione, a proposito di alcuni noti personaggi sportivi e dello spettacolo, accusati dal Fisco di avere fittiziamente trasferito la propria residenza all’estero, su www.comepagaremenotasse.it troverete vari articoli a riguardo. 

Occorre tenere presente che quando il reddito fuoriesce dai confini nazionali, il problema del controllo fiscale si complica notevolmente, perché all’estero circolano le persone, le imprese, i capitali, ma i poteri investigativi delFisco sono legati alla sovranità nazionale, e devono quindi usufruire dellacollaborazione delle autorità straniere. questo ovviamente è un bene per chi desideri occultare attività o pagare zero tasse o meno tasse .Contro la delocalizzazione estera di ricchezza finanziaria delle persone fisiche, l’unico strumento tributario è il monitoraggio fiscale, con tutti i limiti del monitoraggio di un’enorme quantità di movimentazioni economiche che rendonodifficile ed oneroso l’accertamento. 

Nel caso in cui sia una società a effettuare investimenti all’estero, non si applicano le regole del monitoraggio, ma i redditi di società non esercenti attività commerciale effettiva sono immediatamente ripresi a tassazione, e imputati alla controllante italiana, in presenza di altri requisititi previsti della disciplina Cfc (Controlled foreign companies), tra cui la sede della società controllata in Stati a fiscalità privilegiata (cosiddetti paradisi fiscali). Per questo vale la regola che più lontana è la struttura dalla vostra residenza abituale o fiscale e meglio è. Anche se a volte sembra complicato avere unasocietà in un paese lontano, un conto bancario, magari, in un’ altro paese, l’ e- commerce (commercio elettronico che vi permette di incassare online) in un’ altro ancora, vi renderete conto che è ben più facile per voi amministrare che per le autorità controllare. In caso di controlli, vale sempre la regola delle 3 N: negare, negare e negare.

L’attività offshore

Il business offshore é in genere gestito da qualcuno residente in un paese ad alta tassazione e che desidera, almeno inparte eludere le tasse. L’attività deve apparire come residente all’estero, le fatture sono emesse dal paese di residenza fiscale della società (almeno inteoria) e all’estero devono essere pagate (a meno che il vostro cliente non vi paghi in contanti). 

Dal conto offshore potete ritirare i soldi come volete, ma non devono mai essere inviati sul vostro conto. Potete usare il bancomat, carte di credito o triangolazioni su altri conti. Con questo schema e una buona consulenza siete al sicuro dai rischi da controlli fiscali. 

Tenete conto che lo schema offshore é differente da caso a caso. La nostra consulenza é gratis per i clienti che acquistano i nostri servizi. Lo schema offshore, può essere ripetuto varie volte in modo da aumentare la sicurezza. É evidente però che una serie di professioni, mestieri e attività di commercio e industria non possono agevolarsi totalmente di una struttura offshore.